Scuola Secondaria I°

Scuola Secondaria I° "CANTALAMESSA"

 Codice meccanografico: APMM83101C Via N. Sauro, 20;63100 Ascoli...

Scuola Primaria

Scuola Primaria "SAN SERAFINO - GALIE'"

 Codice meccanografico: APEE83101D Via S. Serafino da...

Scuola dell'Infanzia

Scuola dell'Infanzia "CIOTTI"

 Codice Meccanografico: APAA831029 Via F. Ciotti; Venagrande Ascoli...

Scuola Primaria

Scuola Primaria "RODARI"

 Codice meccanografico: APEE83102E Via S. Serafino da Montegranaro;...

Scuola Primaria

Scuola Primaria "LATINI"

 Codice meccanografrico: APEE83103G Frazione Mozzano A.P.Tel. 0736310167 ORARIO...

Scuola dell'Infanzia

Scuola dell'Infanzia "LATINI"

 Codice meccanografico: APAA83103A Frazione Mozzano A.P.Tel. 0736310373 ORARIO...

Scuola dell'Infanzia

Scuola dell'Infanzia "COLLODI"

 Codice meccanografico: APAA831018 Via Rossini; Ascoli PicenoTel. 0736257025...

Scuola Secondaria I°

Scuola Secondaria I° "CECI"

 Codice meccanografico: APMM83101C Via S. Serafino da Montegranaro;63100...

CORSO LIBERA - MIUR "abitare i marginei" - 5-6-7 settembre -E' uscito il bando per iscrizione

Vi informiamo che è uscito il bando  del Corso per insegnanti "ABITARE I MARGINI " che si terrà il 5-6-7 settembre a Monteporzio Catone ( RM ).
Ci si iscrive ON LINE SUL SITO DI LIBERA   ( www.libera.it - cliccare su ABITARE I MARGINI ).
Vi ricordiamo che il cosro è grtatuito, a Vs. carico solo le spese del viaggio.

E' un corso che LIBERA svolge in collaborazione con il MIUR , il corso prevede il rilascio di crediti formativi..

La proposta formativa è aperta a tutti gli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado che, entrate in contatto con le differenziate proposte di Libera, intendono approfondire conoscenze e competenze pedagogiche legate al loro ruolo.

FAteci sapere quanti di voi si iscrivera'per partecipare....

IL percorso con LIBERA continua.....AVANTI per una scuola migliore!!!

cordiali saluti

Cooordinamento provinciale di LIBERA

Abitare i margini 2014 "Una scuola che educa è una scuola che nutre i cittadini e le citta'"

 

Premessa
La Scuola di oggi immagina e crea la società di domani. La Scuola ha questo grande potere e questa grande responsabilità: è necessaria per la crescita delle persone e per il cambiamento delle società.
Tutto ciò a partire dall'assunzione di un ruolo consapevolmente voluto ed interpretato nella ricerca di autonomia e distanza dalle culture e dalle pedagogie che oggi opprimono gli individui e soffocano lo sviluppo delle comunità.  Questo significa credere ed affermare che la Scuola è indispensabile al nostro mondo e che per assumere tale funzione necessita di "risvegliarsi" da una condizione di immobilità ed assuefazione culturale e tornare essere risorsa utile al rinnovamento del nostro Paese.
I problemi e le difficoltà che sta vivendo la Scuola, non hanno solo origini politiche: certo la politica ha le sue responsabilità; ma nel tempo si sono smarriti orientamenti, principi e pratiche che nel passato rappresentavano l'ossatura di una Istituzione che rappresentava per gli allievi e le loro famiglie occasione di emancipazione sociale e promozione umana.
Così, ciò che si vuole tentare di fare insieme è di dare una bella "scrollata" alla Scuola, per vederne e valorizzarne il bello ed il buono; per denunciare ed allontanare ciò che produce dis-crescita e fragilità delle persone e delle comunità. 
Lontani dai tecnicismi, alibi di modelli pedagogici e culturali distruttivi, fortemente attenti a mettere in gioco gli orizzonti di senso, entro i quali si potranno pensare pratiche pedagogiche rigenerate.

Finalità 
L'approfondimento metodologico. L'attività formativa, nella sua forma di "laboratorio di progettazione" ha un carattere sperimentale e si pone quale occasione per far incrociare l'esperienza pluriennale dei docenti, le domande di crescita di persone e territori, una precisa idea di formazione, al fine di elaborare un impianto metodologico dotato degli adeguati strumenti, utile a rendere possibile l'avvio del necessario processo di cambiamento delle nostre scuole.
La continuità. Fattore determinante per lo sviluppo di percorsi radicati nel quotidiano e dotati di reali possibilità di cambiamento è lo studio di sistemi atti a garantire la continuità del processo in avvio; mantenendo salda la circolarità tra momenti di pensiero, la generazione di pratiche quotidiane, lo studio di modelli di valutazione.
La produzione di un documento.   Dal lavoro confronto ed elaborazione si intende giungere alla stesura di un documento pedagogico e politico, da presentare e discutere nel corso dell'appuntamento nazionale di "Contromafie"; al fine di portare un contributo di senso alla crescita civile del nostro Paese, dal Nord al Sud, pensando alla Scuola quale snodo Istituzionale di riferimento. 

Struttura e metodo 
Il corso prevede un modulo residenziale della durata di 2 giornate e mezzo (15 ore),
presso l'Hotel Villa Vecchia a Monte Porzio Catone, Roma, il 5 , 6, 7 Settembre 2014.

La struttura residenziale è pensata per dare modo agli insegnanti di lavorare concretamente in termini di studio, analisi e progettazione, affrontando le differenti sfaccettature, contenutistiche ed operative di una "nuova" idea di scuola della emancipazione sociale e della promozione umana.

Destinatari
La proposta formativa è aperta a tutti gli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado che, entrate in contatto con le differenziate proposte di Libera, intendono approfondire conoscenze e competenze pedagogiche legate al loro ruolo.

Il programma
Il percorso formativo si strutturerà come segue*:

Venerdì 5 settembre 2014 ore 12.00 - 19.00
Ore 12.00 Accoglienza dei partecipanti e pranzo
Ore 14.30 Introduzione dei lavori e presentazione del Seminario
Ore 15.00 "Al lavoro verso Contromafie: le sfide, i nodi, i percorsi" Marcello Cozzi, Ufficio di Presidenza Libera
Ore 16.00 "Una Scuola che educa è una scuola che nutre i cittadini e le città" a cura di Libera Formazione
Ore 17.00 Gruppi di lavoro - prima sessione
Ore 19.00 Conclusione prima sessione dei gruppi di lavoro
Ore 20.00 Cena

Sabato 6 settembre 20214 ore 9.00 - 19.00
Ore 09.00 Apertura plenaria della giornata 
Ore 09.30 Gruppi di lavoro - seconda sessione
Ore 11.00 Pausa
Ore 11.30 Gruppi di lavoro - terza sessione
Ore 13.00 Pranzo
Ore 14.30 Presentazione degli elaborati di gruppo
Ore 16.00 Discutono le proposte: 
Giuseppe Bagni- Presidente Nazionale CIDI
Anna Rezzara - docente presso la facoltà di Scienze della Formazione - Università degli Studi Milano Bicocca, Presidente del Centro Studi Riccardo Massa
Marco Rossi Doria, formatore sulle metodologie di contrasto della dispersione scolastica, del disagio e dell'esclusione precoce
Un rappresentante del Ministero dell'Istruzione
Ore 19.00 Chiusura della giornata
Ore 20.00 Cena

Domenica 7 settembre 2014 ore 9.00 - 12.00
Ore 09.00 Presa in carico delle indicazione degli esperti 
Proposta del documento da presentare a "Contromafie"
Ore 12.00 Chiusura

Temi di approfondimento per i gruppi di lavoro
- Per una scuola che si apre al mondo e alla vita dei giovani
- Una scuola per la promozione sociale 
- Una scuola per l'emancipazione umana
- Una scuola che non pratica la selezione

Formatori
Condurranno il percorso, Francesca Rispoli e Michele Gagliardo.
Accompagneranno il percorso dei gruppi di lavoro:
Domenico Chiesa
Angelo Elia
Elisa Ferrero
Michele Gagliardo
Grazia Liprandi
Francesca Rispoli

* il programma potrebbe subire delle variazioni

Iscrizioni
Per partecipare è necessario iscriversi attraverso questo modulo on line, all'interno del quale troverete ulteriori informazioni pratiche.
L'organizzazione coprirà i costi della formazione, dei materiali didattici, dei pasti e dell'alloggio (previsto per quanti vengono da fuori Roma). Le spese di viaggio saranno a carico dei partecipanti.

 

Il sito utilizza solo cookie tecnici e cookie di terze parti. Chiudendo il banner o continuando la navigazione, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori info, anche in ordine alla disattivazione, consulta l'informativa completa leggi l'informativa cookie completa